Mostra fotografica sostenuta dall’Associazione DComeDesign

Milano: Women’s Hands di Patrizia Scarzella

  Cultura e società  

Dal 7 al 13 aprile 2014, presso la Biblioteca di Santa Maria Incoronata, in Corso Garibaldi 116, a Milano, potrà essere visitata “Women’s Hands”, una mostra con un contenuto sociale che focalizza l’attenzione del visitatore  sul ruolo formativo del design, quale strumento di crescita e base per un’economia sostenibile,  sulla necessità di salvaguardare il know-how artigianale e le sue straordinarie tecniche manuali ,  sulla condizione delle donne nei paesi poveri, provenienti da situazioni di disagio sociale e human trafficking, sulle quali spesso dipende il sostentamento della famiglia e dei figli.

La mostra è sostenuta dall’Associazione DComeDesign con il contributo di The Gabriele Charitable Foundation e col patrocinio di Regione Lombardia, Comune di Milano, Fondazione Buon Pastore - International Good Shepherd, Foundation Onlus, Associazione Disegno Industriale (ADI).

L’Associazione Dcome Design è stata fondata da Anty Pansera, Luisa Bocchietto, Loredana Sarti, Patrizia Scarzella per la promozione della creatività femminile. Tutte e quattro le fondatrici hanno un’ampia e documentata esperienza nel campo del Design, a titolo professionale diverso: come progettiste, giornaliste, critiche di design, manager di aziende ed istituzioni. L'idea di costituire l'Associazione è nata dalla comune esperienza della mostra “DCome Design, la mano, la mente, il cuore”, rassegna del design al femminile che ha raccontato il lavoro delle donne designer a partire dai primi del  novecento fino alla contemporaneità. L’Associazione porta avanti una serie di progetti nel settore del Design per il sociale d in quello del Design storico e sta avviando alcune mostre che mettono sempre al centro dell’attenzione  la creatività femminile.

Uno degli obiettivi di DcomeDesign - afferma Anty Pansera, presidente dell’Associazione - è legato infatti al social design e intende affrontare la formazione all’insegna della cultura del progetto, per fornire alle donne degli strumenti per affrancarsi.

 La mostra è costituita dalle immagini fotografiche realizzate durante i workshop di Design Training e Product Development con le artigiane provenienti da situazioni di disagio sociale in Tailandia, Kenya e Filippine, condotti dall’agosto 2011 al giugno 2013 da Patrizia Scarzella, vice presidente della Associazione DComeDesign, per la International Good Shepherd Foundation Onlus nell’ambito del progetto Networking Our Way Out of Poverty.

Negli otto workshop che ho realizzato in Tailandia, in Kenya e infine nelle Filippine, dove ha condiviso con me il lavoro Valentina Downey, ho fotografato molte mani di donne, più che i loro volti, che talvolta  non volevano o potevano mostrare, simbolo della dignità del loro lavoro, della cura, dell’impegno, della dedizione e della volontà di avere una vita migliore. - racconta Patrizia Scarzella - E’ stata un’esperienza umana, oltre che professionale, straordinaria. La mostra fotografica e il catalogo delle immagini hanno l’ambizione di trasmettere lo ‘spirito del progetto’ e l’intensità di questa esperienza. – prosegue Scarzella - Al di là delle differenze culturali e di latitudine, le aspirazioni fondamentali delle donne sono le stesse: vivere senza guerre, avere un lavoro, garantire un futuro ai propri figli. Per alcune di loro, sono sogni irraggiungibili.

Ogni sera, alle ore 19, sono previsti incontri e performance su vari temi che vedono le donne come protagoniste.

Mercoledì 9 è in programma “Esperienze di Design per il Sociale”, conversazione con Luisa Bocchietto, Valentina Downey, Gianmarco Elia, Francesco Faccin, Alessandro Garlandini, Fakhita Haouari, Patrizia Scarzella, Pietro Veronese.

Giovedì 10 Paola Mattioli, Maurizio Guerri, Beatrice Ferrario parleranno di “Le pioniere della fotografia, una possibile carriera femminile”, a cura degli Amici del National Museum of Women in Arts  di Washington D.C. (NMWN).

Per venerdì 11 è prevista la preview della mostra “Design al femminile” per EXPO 2015, con i curatori Anty Pansera, Mariateresa Chirico, Patrizia Scarzella che presenteranno il progetto (http://designalfemminile.wordpress.com).

Sabato 12, questa volta alle ore 21, va in scena una mini anteprima dello spettacolo teatrale “Extra –Ordinary”, conversazioni con donne ordinarie-straordinarie recitate da Benedetta Cesqui Malipiero. Testi Patrizia Scarzella. Coordinamento Barbara Malipiero.

Info: www.dcomedesign.org

 Versione stampabile




Torna