Tra i riconoscimenti, anche uno specifico destinato alla testata/giornalista che si sono distinti per la diffusione della cultura alimentare

Il Premiolino 2015

  Cultura e società  

Il Premiolino è sicuramente un osservatorio privilegiato sull’universo dell’informazione. - ha detto Chiara Beria di Argentine (Presidente della Giuria e vincitrice de Il Premiolino nel 1979) - Tra le sue particolarità, fin dalla nascita, quella di saper riconoscere i migliori talenti del giornalismo.

Il 29 giugno a Palazzo Marino, a Milano, ci sarà la Cerimonia ufficiale di Premiazione della 55esima edizione de Il Premiolino. Quest’anno saranno premiati: Mattia Feltri, inviato ed editorialista de La Stampa - Alessandra Sardoni, inviata e conduttrice dell’emittente televisiva La7 - Scarp de’ tenis, il mensile della strada, promosso dalla Caritas Ambrosiana - ‘La Lettura’ supplemento del Corriere della Sera, responsabile Antonio Troiano - Piera Detassis, direttore del mensile Ciak - Good Morning Italia, fondato da Beniamino Pagliaro. Il Premio Birra Moretti per la Diffusione della Cultura Alimentare sarà consegnato a Jamie Oliver Magazines and Broadcasting

Questa la rosa dei vincitori della 55esima edizione de Il Premiolino. Il gusto della sincerità, il premio giornalistico più antico d’Italia promosso da 10 anni da Birra Moretti. Nato a Milano nel 1960, il premio è destinato, come recita il regolamento, alle espressioni del giornalismo scritto, radiofonico o televisivo che si siano particolarmente distinte per varietà e originalità dei contenuti, per pregi professionali e formali, e soprattutto per la volontà di testimoniare la realtà, impegno primario di ogni giornalista libero, non condizionato da qualsiasi influenza esterna.

Storico, prestigioso e dunque ambito, Il Premiolino rappresenta un punto fermo assoluto nella storia del giornalismo italiano. Nel corso degli anni, edizione dopo edizione, se lo sono aggiudicato grandi firme come Indro Montanelli, Eugenio Scalfari e Giorgio Bocca, Sergio Zavoli, Pier Paolo Pasolini, Altiero Spinelli, ma anche tanti giovani e nomi meno noti, spesso al lavoro in piccole testate, segnalati per qualità morali e professionali.

Interessante il premio a Jamie Oliver Magazines and Broadcasting - Il Premio Birra Moretti per la Diffusione della Cultura Alimentare va alla squadra del gruppo editoriale che fa capo a Jamie Oliver, cuoco, anchorman, giornalista e imprenditore inglese noto in tutto il mondo. Riviste, libri, trasmissioni TV, app e canali digitali. Ma anche campagne sociali rivolte soprattutto ai giovani: da quasi 20 anni il gruppo promuove in oltre 200 Paesi una corretta food education. Un impegno a 360° teso a trasformare (in meglio) le abitudini alimentari di questo terzo millennio.

Come da tradizione, la Giuria renderà note le motivazioni dei premi nel corso della serata di premiazione in programma, come anticipato, il prossimo 29 giugno a Milano, presso la Sala Alessi di Palazzo Marino.

A curare la cena dell’evento un giovane, ma già molto noto, chef: il vincitore del Premio Birra Moretti Grand Cru 2014, Davide Del Duca (dell’Osteria Fernanda di Roma), giudicato il miglior chef under 35 da una Giuria di 17 stelle Michelin.

Il Premio Birra Moretti per la Diffusione della Cultura Alimentare - Dall’edizione 2009 Il Premiolino porta con sé un’importante novità: il Premio Birra Moretti per la Diffusione della Cultura Alimentare, destinato a quel giornalista che si è distinto sui temi connessi alla tradizione alimentare del nostro Paese e che si è dimostrato capace, attraverso i suoi articoli e i suoi servizi, di stimolare fra i lettori l’amore per la cucina, il piacere del mangiare sano, informato, corretto e, comunque, mai del tutto a caso.

Info, Albo d’Oro di premiati, foto-storia delle edizioni precedenti: www.ilpremiolino.it.

 Versione stampabile




Torna