Al via da giugno l’VIII edizione, inserita nel calendario dell’Expo. Cinque mesi di magia, spettacoli ed eventi tra Veneto e Friuli Venezia Giulia

Festival delle ville venete 2015

  Cultura e società  

Da giugno a ottobre, le storiche Ville Venete aprono di nuovo le porte alle eccellenze culturali ed eno-gastronomiche: degustazioni; serate con grandi nomi del giornalismo e dello slow food; eventi musicali; teatrali e di danza; incontri e laboratori; intrattenimento. Oltre cinquanta appuntamenti per un ricco calendario organizzato dall'Istituto Regionale Ville Venete (IRVV), in collaborazione con la Regione Veneto e la Regione Friuli Venezia Giulia e con il patrocinio della presidenza del Consiglio dei Ministri e dell'Associazione Ville Venete ente di riferimento dei proprietari di Villa. Da quest'anno inoltre è stata molto importante la collaborazione con le amministrazioni locali coinvolte che sono diventate parte attiva del festival assieme alle altre istituzioni. A testimonianza della qualità del programma del Festival, diversi eventi sono stati scelti per il calendario di Expo 2015, all'interno del progetto “Veneto-Mondo novo”.

Fiore all'occhiello della manifestazione, il Festival “Sorsi d'Autore”: dal 20 giugno al 12 luglio, degustazioni delle eccellenze eno-gastronomiche del Veneto con ospiti d'eccezione come Corrado Formigli, Giuseppe Cruciani, Enrico Mentana e l'ideatore e fondatore di Slow Food Carlo Petrini, nella splendida cornice delle Ville Venete. Da quest’anno, poi, a luglio debutterà "Sorsi Lab - incontri sensoriali con l’esperienza del vino". Infine, ma non per ordine di importanza, il Festival ospita anche la rassegna "Veneto in Villa" curata da Arteven lo spettacolo nelle città: sette appuntamenti con teatro, musica e danza patrocinati da "Veneto-Mondo novo".

Si rinnova anche per il 2015 - commenta Giuliana Fontanella, presidente dell'Istituto regionale Ville Venete - l’esperienza del Festival delle Ville Venete, un evento in grado di rendere sempre più accessibile, indipendentemente da ogni confine amministrativo e soprattutto culturale, la straordinaria rete della civiltà delle Ville Venete. La manifestazione, considerate le opportunità offerte dalla concomitanza con EXPO 2015, rappresenta un’importante occasione per richiamare l’attenzione del grande pubblico, un viaggio fantastico alla scoperta delle tradizioni, attraverso luoghi unici e ricchi di emozioni. Obiettivo del Festival è di coordinare e sostenere un calendario ricco e affascinante di eventi e di aprire una vera e propria finestra sul patrimonio culturale del Veneto e del Friuli Venezia Giulia.

Il programma degli eventi culturali del Festival è stato ideato immaginando un viaggio che attraversasse il patrimonio delle Ville Venete come una prosecuzione di Venezia in terraferma. La sezione teatrale presenta un’offerta di spettacoli ricca e diversificata: dalle opere ispirate a Shakespeare, alle compagnie amatoriali venete; dalla tradizione della Commedia dell’Arte, all'attualità degli “Oblivion”, uno dei maggiori gruppi musico-teatrali italiani. La rassegna musicale si apre con il concerto de “I solisti veneti” e prosegue con esibizioni di musica classica come il “Don Giovanni” di Mozart o i “Carmina Burana”. Presenta poi eventi inconsueti come il concerto delle “Arpe celtiche” o quello dei “Vegetable Orchestra”, eseguito con strumenti creati utilizzando frutta e verdura. Grazie agli appuntamenti di danza, si spazierà dal tango alla musica classica, per concludere con la conferenza spettacolo di Simona Atzori. Oltre all'importante cornice di Sorsi d’Autore e Sorsi Lab, ci saranno diversi incontri con autori, tra cui lo storico e critico d’arte Flavio Caroli, l’antropologo Duccio Canestrini e lo scrittore-giornalista Filippo Facci. Il programma, infine, è arricchito da momenti d'arte, con mostre, presentazioni di libri, attività per bambini e tanti festival realizzati tra il Veneto e il Friuli Venezia Giulia.

Info: Fondazione Aida - Via D. Degani 6, 37135, Verona - tel +390458001471 / 045595284 - info@sorsidautore.it - www.sorsidautore.it.

 Versione stampabile




Torna