Per Identità Golose la miglior chef donna è Martina Caruso

Guida Identità Golose 2017, seconda edizione digitale

  Cultura e società  

Lunedì 14 novembre, a Milano, è stata presentata la seconda edizione digitale della Guida Identità Golose ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo, curata da Paolo Marchi, che, quest'anno, festeggia i dieci anni di vita.

La guida 2017 dei golosi creativi, fruibile online, gratuita e suscettibile di aggiornamenti costanti grazie al nuovo formato, raccoglie 785 indirizzi, segnalati dai 91 collaboratori con racconti puntualmente firmati dagli autori, senza voti, punteggi o classifiche.

Durante la cerimonia di presentazione sono stati assegnati diversi premi: il Premio Acqua Panna S.Pellegrino per la migliore chef donna è andato a Martina Caruso, la giovanissima chef del Signum, il ristorante di famiglia sull'isola di Salina - Miglior Chef: Matteo Baronetto del Cambio di Torino - Miglior Chef Straniero: Virgilio Martinez, Central (Lima) - Miglior Sous Chef: Claudio Catino, Berton (Milano) - Miglior Chef Pasticciere: Andrea Tortora, St. Hubertus Rosa Alpina, San Cassiano (BZ) - Premio Birra in Cucina: Diego Rossi, Trippa (Milano) - Miglior carta dei vini e distillati: Zuma, Roma - Miglior Maitre: Barbara Manoni, Casa Perbellini (Verona) - Miglior Sommelier: Gianni Sinesi, Reale Casadonna, Castel di Sangro (AQ) - Miglior Cestino del Pane: Metamorfosi, Roma - Sorpresa dell'Anno: Floriano e Giovanni Pellegrino, Bros (Lecce) - Premio Giovane Famiglia: Antonio, Rosetta e Luca, Antonio Abbruzzino (Catanzaro) - Miglior Food Writer: Ryan King, redattore inglese di Fine Dining Lovers.

Le Storie di Gola 2017 sono scritte da 14 autrici. La sezione si tinge di rosa grazie al contributo di chef, giornaliste e addette ai lavori che raccontano la propria città o la scoperta di luoghi sorprendenti alla ricerca di nuove emozioni di gola: Milano di Sandra Ciciriello e Viviana Varese - East Lombardy di Annalisa Cavaleri - Lucca di Anna Morelli - Roma di Laura Mantovano - Napoli di Barbara Guerra - Bari di Sonia Gioia - Parigi di Alessandra Pierini - Londra di Luciana Bianchi - Tel Aviv di Fabiana Magrì - Kiev di Marina Mayevska - Chicago di Sarah Grueneberg - San Francisco di Camilla Baresani - Lima di Sara Porro - Manila di Margarita Forés.

Il primato dalle Tavole d'Italia (545 in totale) spetta alla Lombardia con 117 schede, di cui 64 solo a Milano. Seguono poi Piemonte, Toscana, Puglia e Sicilia. Oltreconfine figurano Barcellona, Londra, New York e Parigi.

Info: www.guidaidentitagolose.it

G. S.

 Versione stampabile




Torna