Il libro è edito da Marsilio

Bendessere e Natura. La Scienza per sentirsi bene di Giada Caudullo

  Cultura e società  

Marsilio ha pubblicato “Bendessere e Natura. La Scienza per sentirsi bene” della psicologa clinica Giada Caudullo, un manuale d’uso per capire come applicare i principi del bendessere alle esigenze pratiche della vita, attraverso una guida utile a operatori e lettori attenti alla propria salute psicofisica. Vitamine, minerali ed erbe per un progetto esistenziale di bendessere.

Questo manuale fa parte di un ampio progetto editoriale, rappresenta uno strumento pratico per vivere appieno il bendessere. A determinati desideri vengono declinate risposte provenienti dalla Natura e da un innovativo vocabolario. - ha dichiarato l’autrice Giada Caudullo - L’opportunità di benessere che deriva dalla nutraceutica e un’alimentazione sana valorizza le funzioni dell’organismo, in tal modo, corpo e mente raggiungono un’armonia che si rispecchia nella vita sociale.

Il bendessere è un concetto, un neologismo, sviluppato dallo psichiatra di fama internazionale Vittorino Andreoli, autore del primo trattato “La nuova disciplina del benessere. Vivere il meglio possibile” (ed. Marsilio), presentato nei mesi scorsi.

Il bendessere si raggiunge analizzando i desideri umani, che sono differenti per ogni fase dell’esistenza umana. Le integrazioni nutraceutiche provenienti dal mondo della Natura sostengono e supportano l’organismo e permettono di promuovere bendessere anche a livello della mente e quindi delle relazioni sociali nel Microambiente (famiglia e relazioni parentali strette) e nel Macroambiente (società, relazioni esterne e lavorative). I desideri sono segreti che vanno svelati, adattati alle proprie potenzialità e presuppongono determinati bisogni, generando pertanto un vero e proprio nuovo vocabolario del bendessere.

Il nostro scopo - precisa lo psichiatra Andreoli - è occuparci del bendessere, delle esistenze che possono essere migliorate, per imparare a vivere bene, a smussare i conflitti, a essere sereni.

Occorre insomma passare da un concetto di benessere, che è un sentimento di gratificazione, a un più evoluto concetto di ben d’essere, che diventa un’espressione di esistenza in grado di evolvere verso il bendessere come scienza che aiuta a perseguire uno stile di vita, una visione del mondo, per migliorare la propria vita e di conseguenza quelle di chi vive con noi.

Il volume gode del supporto di Solgar Italia Multinutrient, che ha fornito le schede di approfondimento sui diversi componenti nutraceutici.

 Versione stampabile




Torna