Ideato come riparo con abbeveratoio, aderisce a canoni differenti rispetto agli edifici del campus progettati da architetti, ponendosi ambiguamente ai loro antipodi.

Al Vitra Campus inaugurata Blockhaus, una piccola struttura realizzata dall’artista tedesco Thomas Schütte

  Cultura e società  

Blockhaus di Thomas Schütte è l’ultimo arrivato presso il Vitra Campus.

Le sue pareti, costruite su una base esagonale leggermente irregolare, sono angolate verso l’esterno come un imbuto, anziché ergersi perpendicolarmente da terra. La struttura a sei lati supporta un tetto fortemente inclinato, il cui colmo presenta una curvatura pronunciata che gli conferisce una linea dinamica. Realizzata in pino nordico non trattato, la casetta assume col tempo una tonalità grigia. Il tetto visibilmente sporgente è rivestito da tegole in zinco titanio, il cui metallo scintillante crea un forte contrasto con l’arcaica struttura in legno.

Un’apertura su un lato invita i visitatori a entrare. Lungo le pareti interne sono installate due semplici panche. L’area centrale ospita una fontana-abbeveratoio, realizzata in argilla refrattaria, che offre acqua per rinfrescarsi o da bere. Blockhaus assume perciò la funzione di un riparo o punto di ristoro ma è al tempo stesso qualcos’altro: più un oggetto architettonico che una casa, ricorda un modellino di grandi dimensioni che, non solo può essere utilizzato, ma anche osservato e studiato come un prototipo. Analogamente alla forma e al materiale della struttura, anche la sua funzione rivela molteplici variazioni e ambivalenze a livello di scala e di percezione.

Blockhaus si distingue dagli edifici presenti presso il Vitra Campus. Le strutture commissionate da architetti rispondono a un intento chiaramente formulato e a un’ubicazione specifica e utilizzano materiali e tecnologie contemporanei. Blockhaus è un oggetto ricavato da un modello in scala 1:10, esposto da Thomas Schütte nel 2016 presso la Galleria Konrad Fischer di Düsseldorf. Rolf Fehlbaum, presidente emerito di Vitra, dopo aver visto il modello ha chiesto all’artista di immaginarne una realizzazione in scala reale per il Vitra Campus.

Alexander Braun, un esperto di costruzioni in legno, ha realizzato la Blockhaus in base al modello di Schütte.

La struttura è stata fabbricata e assemblata sotto la supervisione di Braun in Russia e successivamente smontata e trasportata a Weil am Rhein. Il tetto in zinco titanio è stato prodotto e installato dalla ditta Rathberger della vicina città di Efringen-Kirchen. La fontana è stata realizzata da Heide Jansen di Colonia e cotta a fuoco dall’esperto di ceramica Niels Dietrich, anch’egli di Colonia.

La Blockhaus di Thomas Schütte collega tra loro altri elementi architettonici del Vitra Campus, tra cui i sentieri della Promenade di Álvaro Siza, la Slide Tower di Carsten Höller e la monumentale scultura giocattolo di Claes Oldenburg e Coosje van Bruggen, intervallati tra gli edifici adibiti a funzioni specifiche. Sebbene non pianificati fin dall’inizio, questi elementi sono diventati importanti punti d’interesse e di riferimento che invitano i visitatori a passeggiare attraverso il campus.

www.vitra.com

 Versione stampabile




Torna