Le opere in marmo di SA.GE.VAN Marmi

Fuorisalone: 11 Clubroom si trasforma in galleria espositiva

  Cultura e società  

Dal 12 al 17 aprile, il locale modaiolo di zona c.so Como diventa una galleria visitabile dalle 12 a mezzanotte dove ammirare lampade, vasi e sculture in marmo dell’azienda carrarese SA.GE.VAN Marmi e scoprire la sua storia su uno scenografico wall, tra video di come si realizza un’opera in marmo, come si taglia, come si estrae dalle cave e molto altro. Venerdì 15 aprile grande party Fuorisalone con djset di Yan Kings, drink ispirati alla natura e alle ninfe del mixologist Fabio Cesareni, gran buffet, artisti e tanto divertimento.

Per il terzo anno consecutivo SA.GE.VAN Marmi torna ad affascinare il pubblico internazionale della Design Week, con un’intrigante iniziativa Fuorisalone che trasforma l’elegante ritrovo 11 Clubroom di via A. di Tocqueville 11 in una galleria espositiva dove ammirare squisite opere realizzate con i marmi dell’azienda di Avenza-Carrara, leader mondiale del settore.

Un percorso visitabile gratuitamente ogni giorno dal 12 al 17 aprile, da mezzogiorno a mezzanotte (prima che il club apra di nuovo le sue porte alla sua consueta programmazione di serate danzanti), in compagnia di una guida esperta pronta a svelare ogni curiosità sull’azienda, sulle opere esposte e sugli artisti che le hanno realizzate, oltre ad una serie di interessanti video, proiettati su di una parete di forte impatto scenografico, dedicati alla storia di SA.GE.VAN Marmi, delle sue cave, di come si estrae il marmo e come esso si possa utilizzare per realizzare opere e accessori di design.

In mostra i quattro vasi OH-Ovidio, ispirati a Mondrian, incontro tra il cristallo e il marmo, due materiali che riflessi rispecchiano la forza della natura e la fragilità dell'uomo ideati dall’eclettica artista Corinna Natalia Balloni ed una sua scultura: Absinthe, la nuova ninfa dei boschi figlia del nostro tempo e simbolo della trasformazione della natura 2.0. Un essere indeciso su come apparire, metà maiale e metà cervo, che del cervo ama la bellezza, la classe e la maestosità ma dentro si vede come un maiale, un po’ goffa, inadeguata e caciarona. Inoltre le lussuose lampade Marmaros (due grandi e due piccole) della designer Natascia Bascherini, diplomata in Arti Multimediali all'Accademia di Belle Arti di Carrara e collaboratrice della Galleria Continua a San Gimignano, che nel marmo vede la materia ideale per concretizzare le sue idee legate alla luce e alle arti visive.

E ancora, non a caso l’11 Clubroom è il luogo dove poter ammirare ciò che SA.GE.VAN Marmi è capace di realizzare: nel locale, così come nell’attiguo 11 Rooftop, i maestosi banconi e la console del dj sono interamente realizzati il marmo Bardiglio Carrara dell’azienda.

Dopo il successo di due anni fa con i maestosi “conigli” in marmo che avevano “fatto tana” in Brera, e degli origami in marmo presentati lo scorso anno nel nuovo design district di Porta Nuova, SA.GE.VAN Marmi torna così ad essere una grande protagonista della movimentata settimana del design milanese. L’azienda, ormai da anni legata al mondo del design, ogni anno stupisce il pubblico e gli addetti ai lavori proponendo nuove e originali declinazioni del marmo che prende vita grazie al lavoro degli artisti e da un’attenta selezione dei marmi. Nel 2015 SA.GE.VAN Marmi è stata impegnata in molte manifestazioni internazionali di alto livello come Maison & Objet di Parigi, Ambiente Messe di Francoforte, Royal Fashion Day e Baglioni Hotel a Londra. Il marmo, molto utilizzato all’estero negli oggetti di design, sta interessando sempre più i designer italiani grazie anche ad aziende come SA.GE.VAN. MARMI che investono nella tradizione millenaria del marmo scolpito e fanno da apripista alle nuove frontiere del design.

E come per tutte le cose belle non poteva mancare anche un evento mondano da segnarsi in agenda. Venerdì 15 aprile, dalle 19.30 a mezzanotte, un favoloso party condito dalla colonna sonora lounge e deep house del celebre dj Yan Kings, da un grande buffet e dal drink celebrativo ideato dal mixologist Fabio Cesareni, "La Ninfa Del Bosco", limone fresco spremuto, due fette di zenzero, marmellata ai frutti di bosco, vodka, Lichee Giffard, due gocce di Cassis creme e guarnizione di limone disidratato con mora e ribes servito in coppa Martini.

La SA.GE.VAN. MARMI commercializza e valorizza, trasformando nello stabilimento di Avenza-Carrara tutti i marmi bianchi e "colorati" della società Gemignani & Vanelli estratti nella cava Calocara A-102 di Carrara. Le due aziende, autonome e distinte sul piano imprenditoriale, sono espressione di uno stesso nucleo familiare. La SA.GE.VAN. MARMI è specializzata nella produzione di lastre di marmo. Il ciclo di lavorazione, tutto interno allo stabilimento, è improntato su criteri di efficienza tecnologica e commerciale: massima resa dei blocchi; versatilità produttiva e delle finiture superficiali; tracciabilità e visibilità informatica delle lastre e delle marmette dai blocchi di provenienza. I blocchi sono esposti all'aperto su una superficie di quindicimila metri quadrati. I telai da 40 e 80 lame in acciaio inox, i monolama, la linea di lucidatura e i trattamenti superficiali "UV" consentono anche elevati standard di fornitura. Le lastre sono stoccate al coperto su una superficie di circa quattromila metri quadrati. I prodotti finiti, come i pavimenti e i rivestimenti, sono visibili in opera sui seicento metri quadrati degli uffici aziendali, interni allo stabilimento, che costituiscono il campionario reale della SA.GE.VAN. MARMI. L'azienda esegue anche progetti "finiti" con la possibilità di esporre la preposa con espositori adeguati.

Info: www.sagevanmarmi.com

 Versione stampabile




Torna